E ora? – Analisi del voto con Radio Valdarno (martedì ore 21.30)

E ora? – Analisi del voto con Radio Valdarno (martedì ore 21.30)

Il panorama post-voto apre a scenari assolutamente incerti e nuovi. La coalizione di centrosinistra, “vincitrice” (per modo di dire) sia alla Camera per una piccola percentuale di voti e a Senato con la semplice maggioranza relativa dei voti, non riuscirà a governare, così come non potrà farlo nessun’altra coalizione autonomamente. Il “boom” del Movimento Cinque Stelle è letteralmente esploso in mano ai vari leader di schieramenti, decretando la fine di un modo di fare politica e facendo iniziare nuove modalità partecipative ed istitutive. Cosa accadrà nei prossimi mesi? Ritorno alle urne o “inciucio governativo”? Modello Sicilia o modello Germania? Fra le tante domande nate in queste ore, poche sono le certezze. Fra queste, una riguarda il nostro territorio ed i rappresentanti che, dal prossimo 15 marzo, siederanno fra i due rami del Parlamento italiano:

Massimo Artini, deputato Cinque Stelle
Samuele Segoni, deputato Cinque Stelle
Elisa Simoni, deputata Pd
David Ermini, deputato Pd
Marco Donati, deputato Pd
Donella Mattesini, senatrice Pd

Stasera, dalle 21.30 in poi, parleremo con alcuni di loro e cercheremo di capire, durante la trasmissione “OLoHo STaTioN”, quali sono i futuri scenari e quali, secondo i DJ, sono i migliori per il Paese. Contemporaneamente, seguiremo in diretta liveblogging la puntata su questo sito e su Facebook.

 

LIVEBLOGGING DI “E ora? – Analisi del voto con Radio Valdarno” (a partire dalle 21.30 cca)

 
00.24 – Radio Valdarno ringrazia il deputato Massimo Artini per l’intervista di questa sera e anche il deputato Samuele Segoni per la diretta di ieri sera. Buona notte!
 
00.17 – La diretta volge al termine con domande su debito, diritti civili e sociali ed il mondo del lavoro. Massimo: “Noi non abbiamo informazioni dettagliate per ora visto che non eravamo in Parlamento. In merito a diritti civili, ti riporto la mia esperienza. Penso che si debba ascoltare le proposte lgbt del Movimento Cinque Stelle e penso che sia opportuno che ci siano diritti per tutti. In merito alle adozioni, mi ha fatto molto riflettere un attivista parlando di bambini in affidamento, che normalmente rimangono negli asili. Ritengo che in queste situazioni, la cosa migliore è l’affidamento a qualsiasi famiglia e penso che l’Italia sia pronta ad un referendum”.
 
00.10 – Massimo: “Appena ho saputo che sarei diventato parlamentare mi sono messo a piangere per l’emozione. Sono davvero emozionato di rappresentare la Toscana e sento su di me molta responsabilità. A Roma abiteremo insieme ad altre persone per poter risparmiare su affitti”.
 
23.54 – In questi venti minuti, discussione sul finanziamento ai partiti e all’editoria. Numerosi i punti di vista: chi a favore, chi parzialmente contro, chi totalmente contro. E voi?
 
23.33 – Massimo Artini: “I nostri programmi è quella di dare subito un segnale di differenza politica. Finanziamento ai partiti, finanziamento all’editoria, legge contro conflitto d’interessi e corruzione”.
 

23.26 – Francesco Butti: “Prima cosa da fare? Abolizione IMU e rimborso. Una cosa da introdurre è l’accordo con la Confederazione Elvetica per far rientrare i patrimoni.”
 
22.20 – Entra in studio Giulio. “Il voto è andato molto verso al rinnovamento. Rivoluzione civile non poteva pensare di vincere con tutti quei raccattati, da Di Pietro a tutti gli altri”.
 
22.15 – Dopo la domanda dell’ex assessore La Cognata, Massimo risponde: “Noi vogliamo entrare nelle istituzioni, non distruggerle. Rinunceremo ai vari privilegi, ma non rinunceremo a far valere il nostro capitale politico e cercheremo di condizionare al meglio commissioni e Parlamento”.
 
23.05 – Francesco: “L’IMU l’ha messa Monti”. Lorenzo: “No, l’ha messa il governo Berlusconi il 14 marzo 2011″
 
22.55 – Lorenzo: “Sono contento che Monti abbia preso il 10 % perché almeno non può permettersi di essere ago della bilancia”.
 
22.52 – “Come commentate il risultato di Monti?” Massimo: “Io ho già risposto. Monti aveva da difendere due poteri: la macrofinanza e la Chiesa spa (scuole private, immobii, etc). Questo è uno sconvolgimento in Italia ed i commenti di Bagnasco sulla realtà italiana denotano paura”. Francesco Butti: “Secondo me, Monti si è dimostrato sotto le aspettative. Non è stato assolutamente all’altezza del ruolo del politico.”
 
22.50 – Gli Yeah Yeah Yeahs con “Sacrilege” danno un break al confronto di stasera.
 
22.40 – Il Cinque Stelle visto all’estero: non Alba Dorata, non i Pirati. Ma cosa sono infine?
 
22.38 – Massimo Artini: “Noi abbiamo rinnovato le istituzioni con giovani e donne.”
 
22.25 – In questi venti minuti, un confronto fra Lorenzo e Massimo sulle possibilità di una “collaborazione” (parola grossa) fra Pd e Cinque Stelle su provvedimenti fondamentali e quale potrà essere il ruolo di ciascuno schieramento, in particolare per il Senato.
 
22.03 – Francesco Butti: “Vorrei vedere cosa farà il Cinque Stelle e sono rimasto colpito del loro risultato. Speriamo che faranno bene, però…”
 
22.00 – Massimo Artini: “Mi dispiace che stasera non siano presenti alcuni deputati del Pd, mi sarebbe piaciuto confrontarmi con loro”.
 
21.55 – Lorenzo Zatini: “Non penso che il voto si possa dividere regionalmente, visto che Cinque Stelle è andato bene quasi ovunque e Pdl bene sia a Nord che a Sud”.
 
21.51 – Francesco Butti: “Ho votato la coalizione di centrodestra perché credo sia l’alternativa agli altri schieramenti. Per un parere strettamente personale, ho creduto poco nel Cinque Stelle e vedremo in Parlamento.”
 
21.50 – Massimo Artini: “Mi aspettavo tutto ciò. Speravo in un risultato miglior risultato e di arrivare al governo. Avremo la presidenza della Camera, di alcune commissioni e molto altro ancora”.
 
21.45 – Inizia con una panoramica la diretta di OLoHo STaTioN!
 
21.43 – Inizia ufficialmente la diretta! Ospite: Massimo Artini, deputato Cinque Stelle.
 
21.40 – Valdarno Channel sta intervistando Radio Valdarno, dunque non preoccupatevi, stiamo per iniziare!